Postcrossing Project: e se la tua prossima cartolina provenisse da me? ;)

Quanto tempo è passato dall’ultima volta che ho inviato una lettera via posta tradizionale o una cartolina? Anni!?!

Questo è quel che mi sono chiesta e poi risposta, rimanendo a bocca aperta, quando ho scoperto il sito Postcrossing.

523334_10151061893275868_888900299_nEppure ho passato gran parte della mia infanzia inviando lettere ad amici incontrati in vacanza per tenerci in contatto nonostante la distanza. Ricordo ancora l’emozione dell’imbucare la busta, e poi dell’attendere la risposta. Quando ricevevo posta correvo in camera ad aprire la lettera, curiosa di leggere le ultime novità dagli amici lontani, già pensando a cosa scrivere loro. Bellissimo, emozionante, creativo. Poi è arrivato il web. All’inizio non faceva le veci della posta normale: con molti contatti continuavo a scambiare lettere tradizionali e cartoline. Pian piano le e-mail le hanno soppiantate, in seguito i social media hanno dato il colpo di grazia. Non solo non le inviamo più, ma, anche volessimo, molto probabilmente non riceveremmo risposta.

Ma, grazie a questo progetto nato dalla passione di Paulo Magalhães, nomade geek con un debole per le cartoline, è possibile tornare indietro e riassaporare l’emozione di trovare posta in cassetta, aggiungendo il fattore sorpresa.

Bentornato a casa, grafomane ossessionato dall’odore della carta e dalla scrittura a mano! Postcrossing è un sito che ospita una community di persone che la pensano come te! ;)
Bentornato a casa, grafomane ossessionato dall’odore della carta e dalla scrittura a mano! Postcrossing è un sito che ospita una community di persone che la pensano come te! 😉

Come funziona? Vai sul sito, crea il tuo profilo e richiedi un indirizzo al quale inviare la tua prima cartolina; ti verrà dato un codice ID univoco riferito alla spedizione, scrivilo sulla cartolina, inviala ed attendi che venga registrata sul sito: il tuo indirizzo sarà il prossimo al quale ne verrà inviata una. Poi assapora l’attesa ed il momento nel quale riceverai una cartolina da un altro utente che magari abita dall’altra parte del mondo rispetto a te. Meraviglioso, vero?

Le regole sono poche, ma chiare: all’inizio non puoi avere più di 5 cartoline in viaggio, ma a mano a mano che le tue spedizioni arrivano a destinazione, ecco che il numero cresce.

E la sicurezza? Il team di Postcrossing ha pensato anche a questo: nessuno può richiedere al sistema il tuo indirizzo di casa (puoi fornirlo tu, se ti va, via messaggio), la mappa sulla quale sei inserito è approssimativa, nessuno può ottenere molti indirizzi dal database. Se poi proprio si pensa che il sito non sia sicuro, si può attivare una casella postale.

Io proprio oggi sono andata ad acquistare le prime cartoline da inviare; non è stato semplice trovarne, e presto mi attrezzerò meglio, ma adesso non vedo l’ora di spedirle.

postcardsbwI primi due indirizzi che mi sono stati assegnati dal sistema sono rispettivamente in Russia ed in Germania…chissà da dove mi arriverà risposta? Vi terrò informati 😉

Postcrossing Project – Sito

Il mio profilo @ Postcrossing (se ci siete anche voi, lasciate il link nei commenti!)

(Visited 1.173 times, 1 visits today)
More from Emanuela Mae Agrini

Tornando a casa: l’ineluttabile accadere dello stress, due tesori ed una regola d’oro

Domani torno in Italia, e questo mi rende triste e felice allo...
Read More

1 Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

CommentLuv badge