Miscellanea: libri e film – Novembre 2014

Libri:

  • “La ballata del caffè triste” – Carson McCullers (2013)

caffè-tristeIntanto, perché non incorriate nel mio stesso errore: questo libro non è un romanzo, bensì una raccolta di racconti, di cui il primo, il più lungo, è quello che dà il titolo a tutta l’opera. Si tratta anche del più notevole e con la storia maggiormente strutturata: il caffè di cui si parla è quello gestito dalla strana coppia formata da Miss Amelia e dal cugino Lymon, che ravviverà le giornate di una polverosa cittadina nella quale non vi è nient’altro, sino all’arrivo del losco ex marito della donna. Gli altri racconti sono di vario genere e tutti piacevoli, ma il primo sarà quello che mi rimarrà impresso.

Voto: ★★★★☆

 

  • “Le città invisibili” – Italo Calvino (1972)

6017_Lecittinvisibili_1264437255Da dove partire per parlare di questo libro meraviglioso? Probabilmente dalla confusione con la quale l’ho iniziato. Quest’opera è sotto forma di dialogo tra l’imperatore dei Tartari Kublai Kahn e Marco Polo, il quale tenta di spiegare al primo quali e come siano le città del suo vasto impero. Queste 55 città, divise in 11 categorie, sono luoghi inventati dalla mente dell’esploratore che diventano simboli di ogni luogo e paese, ed infine non cancellano comunque “l’inferno che abitiamo tutti i giorni, formiamo stando insieme”.
Questo romanzo fa parte del periodo combinatorio dell’autore.

Leggi un brano qui: Nella vita degli imperatori c’è un momento… – da “Le città invisibili” di Calvino

Voto: ★★★★★

  • “Chagall in Russia” – Joann Sfar (2012)

Chagall 2 couv.inddHo recensito questa graphic novel qui: Chagall in Russia: una violenta, surreale favola di Joann Sfar

Voto: ★★★★★

 

 

 

 


 

Film:

  • “The Babadook” –  Jennifer Kent (2014)

the-babadook-trailerSam è un bambino problematico, iperattivo, cresciuto da una madre stanca e stressata, poco incline a credere alle sue tipiche paure infantili. Quando un libro, The Babadook, lo spaventa a tal punto da peggiorare la situazione già precaria, Amelia non riesce più a reggere. Ma pian piano si renderà conto che questa volta forse non si tratta solo di un incubo notturno.
Questo film sembra aver entusiasmato tutti tranne me: sarà stato il bambino che, con le sue continue urla, mi ha snervata, ma, se non posso dire che non mi sia piaciuto, non lo rivedrei una seconda volta.

Voto: ★★★☆☆

 

  • “Kill your darlings” – John Krokidas (2013)

MV5BMjA4MzAxMTE1N15BMl5BanBnXkFtZTgwMDY2OTIxMDE@._V1_SX640_SY720_Nell’Agosto del 1944 David Kammerer venne ucciso per mano di Lucien Carr, e nella vicenda sono coinvolte anche tre personalità di spicco della Beat Generation: Allen Ginsberg, Jack Kerouac e William Burroughs. Il film, che in Italia ha titolo (meh) “Giovani Ribelli”, racconta il periodo precedente questo avvenimento seguendo la vicenda dei cinque personaggi dal loro incontro alla fatidica notte.

Voto: ★★★★★

 

(Visited 220 times, 1 visits today)
More from Emanuela Mae Agrini

Buon Halloween a tutti!

Nel farvi gli auguri di buon Halloween vi invito a rileggere la...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

CommentLuv badge

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.