Pane di Soda irlandese, la ricetta originale di Nonna Geraldine

Quando qualcuno mi chiede quali siano i cibi tipici dell’Irlanda del Nord, uno dei primi che mi vengono in mente è di certo il Pane di Soda: morbido, bianchissimo, particolare, non lo trovo da nessun’altra parte, quindi non manco di farne scorpacciate quando posso 🙂

Ho fatto di più: sono riuscita a carpire la ricetta della Nonna di Stevie per provare a farmelo da me in Italia, e quando me l’ha svelata non volevo crederci da tanto sembra semplice. Enjoy 😉

SODAl
From a photo by Ben W Bell: “Ben W Bell Soda Bread Farl 05 June 2007” by w:en:User:Canterbury Tail – w:en:File:Ben W Bell Soda Bread Farl 05 June 2007.jpg. Licensed under CC BY-SA 3.0 via Wikimedia Commons – http://commons.wikimedia.org/wiki/File:Ben_W_Bell_Soda_Bread_Farl_05_June_2007.jpg#mediaviewer/File:Ben_W_Bell_Soda_Bread_Farl_05_June_2007.jpg

Ingredienti:

– farina autolievitante
– buttermilk (*)

  • Versare in un contenitore due tazze di farina autolievitante ed aggiungere il buttermilk sino a che il tutto non diventa un composto che è possibile impastare.
  • Impastare sino a che si è ottenuta una grossa pagnotta, dopodiché tagliare in pagnotte più piccole (con queste dosi Nonna Geraldine dice di ricavarne quattro).
  • Scaldare una griglia da fornello, gettarci sopra della farina, così che non attacchi, e poi mettere le pagnotte a cuocere.
  • Le pagnotte gonfieranno; una volta che sembrano lievitate per bene, girarle così che cuociano anche dall’altro lato.
  • Attendere che abbiano la consistenza del pane e toglierle dalla griglia. Lasciarle raffreddare.

Come si mangia il Pane di Soda? Io l’ho visto preparare in due modi (oltre che nella Ulster Fry): tostato (in padella o nel tostapane) e poi imburrato o “crudo” con burro e prosciutto cotto.

Se decidete di provare la ricetta, non dimenticatevi di farmi sapere come sia venuto 😉

(*) il buttermilk non si trova in Italia, ma si può sostituire, a quanto ho capito, con quel che viene chiamato “latticello”; se cercate su Google trovate alcuni risultati che vi spiegano come ottenerlo.

(Visited 996 times, 1 visits today)
More from Emanuela Mae Agrini

5° WabiSabi Coworking Day, Belfast – Come sfruttare al meglio una giornata di coworking

Ve lo ricordate il post di qualche mese fa sulla mia prima...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

CommentLuv badge

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.