Vele e nuvole: qualche foto del Tall Ships Races 2015 di Belfast

Questa è la mia prima estate come (semi) abitante di Belfast e finalmente posso prendere parte agli eventi organizzati in città. Una settimana fa, durante il primo weekend dal mio ritorno, si è tenuto un festival importante e molto amato: si tratta del Tall Ships Races, che quest’anno è stato ospitato dal Maritime Festival di Belfast.

Untitled-11La data della quale vi parlo è stata l’apertura dell’edizione del 2015; dopo Belfast, la manifestazione toccherà poi Aalesund (Norvegia), Kristiansand (Norvegia) ed infine Aalborg (Danimarca).

2015-Tall-Ships-Map-0114-logo-2-updatedIntanto una piccola introduzione: i Tall Ships Races sono eventi organizzati da Sail Training International per promuovere la navigazione tra i giovani e si svolgono ogni anno nelle acque dei mari europei toccando diversi porti.
Le “tall ships” sono le navi d’alto bordo, ovvero grandi navi a vela come vascelli e fregate, utilizzate per lo più come navi scuola. L’evento Tall Ships Races è stato ideato da Bernard Morgan, avvocato londinese in pensione, preoccupato per la scomparsa di queste grandi navi storiche dopo la Seconda Guerra Mondiale, e dall’ambasciatore portoghese in Gran Bretagna Pedro Teotónio Pereira; la prima edizione si tenne nel 1956.
Curiosando tra le edizione ho scoperto che nel 2007 questo evento toccò anche Genova, e scorrendo le navi e i vascelli che hanno partecipato negli anni ho trovato anche la nostra famosissima Amerigo Vespucci! 🙂

Il Tall Ships Races si è tenuto in città dal 2 al 5 Luglio e noi abbiamo colto l’occasione per visitarlo sia il Venerdì che il Sabato: reflex al collo e scarpe comode, ci siamo aggirati per il Titanic Quarter tra le centinaia di persone che hanno preso parte alla manifestazione.

Around #tallships #Belfast taking pics #northernireland #irlandadelnord #Belfastlife

Una foto pubblicata da Maettina (@maettina) in data:

Durante l’evento era possibile salire sulle imbarcazioni per visitarle, ma purtroppo, come potrete vedere dalle immagini che ho scattato, la folla era talmente tanta che, pur provando svariate volte, non sono riuscita neppure ad avvicinarmi.

Ecco in ogni caso qualche foto che ho scattato durante i due giorni.

Sulla Lord Nelson (Regno Unito), oltre alla visita, c’era anche la possibilità di arrampicarsi sugli alberi della nave: alcuni temerari ci stavano provando e stare lì sotto ad osservarli era davvero da brivido!

Nelle foto qui sotto la Santa Maria Manuela (Portogallo) e la Eendracht (Olanda):

Di nuovo la Eendracht (Olanda), poi l’Europa (Olanda) e la Cisne Branco (Brasile):

Il Tall Ships Races si è svolto nel Titanic Quarter di Belfast, il quartiere a mare dedicato allo sfortunato transatlantico che venne costruito proprio nei cantieri della capitale nordirlandese; quello che potete vedere qui sotto, in lontananza, è il Museo del Titanic.

Il Sabato, nostro secondo giorno di visita, si concludeva con uno spettacolo pirotecnico: anche se era possibile visitare il festival ancora la Domenica, le navi sarebbero salpate ben prima di sera per continuare il proprio viaggio verso gli altri porti. Così, verso le 22, ci siamo diretti ad uno dei moli, quello che ospitava la Christian Radich (Norvegia), e ci siamo messi ad aspettare; come prima cosa si sono accese le luci all’interno dei palloni aerostatici accanto al Titanic Museum, preparando l’atmosfera per l’atteso evento dei fuochi.

DSC_0209blDSC_0206blAlcuni coraggiosi, probabilmente parte dello staff di bordo della Christian Radich, hanno deciso di attendere l’inizio dello spettacolo così:

Anche noi eravamo pronti, col naso in aria:

DSC_0214clEd ecco che, puntuali come un orologio, finalmente i primi fuochi d’artificio hanno acceso il cielo! I privilegiati sulle navi sono saliti sul ponte a riprendere e guardare in su, ma anche noi abbiamo potuto goderci lo spettacolo 😉

DSC_0216blDSC_0256blDSC_0257blDopo i fuochi il festival si è concluso con il risuonare per tutto il quartiere delle sirene delle navi che a turno celebravano così la prima tappa.

Mentre ci dirigevamo verso il centro ho trovato questo murale creato ad hoc per l’occasione:

DSC_0263blPoi, ovviamente, sapete già cosa abbiamo fatto dopo: birra a fiumi in uno dei locali della città 😉

(Visited 265 times, 1 visits today)
More from Emanuela Mae Agrini

A zonzo per Belfast – parte 2

Nel post precedente ho parlato delle art trails, del Fiume Lagan, dell’Albert...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

CommentLuv badge

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.