[INFOGRAFICA] La guida definitiva al prendere appunti (perché non si deve smettere mai)

Qualche sera fa ero su Slack e mi presentavo alla community internazionale di freelancers Domino. L’atmosfera era molto carina e volta al “conosciamoci meglio”, così uno degli admin, tra una domanda di rito e l’altra, mi ha chiesto:

“sono quasi cinque anni che lavori come freelance; quali sono i consigli che daresti a qualcuno che sta iniziando adesso?”

La mia risposta, dopo averci riflettuto un po’, è stata questa:

general_Domino_Slack_-_2015-09-17_12.54.19Quindi:

1. studia, studia e continua a studiare;
2. collabora con altri freelance;
3. prova ad essere sicuro di te stesso, o almeno fai finta.

Se all’inizio qualcuno mi avesse dato questi consigli e mi avesse costretto a seguirli, molto probabilmente mi sarei evitata qualche problema. In particolare in questi quasi cinque anni, mi sono resa conto di quanto sia importante il primo consiglio che ho dato: continuare a studiare, ogni giorno, ogni novità, incessantemente.

Generalmente si pensa che, una volta trovato un lavoro e superato il primo periodo di assestamento, ci si possa adagiare e continuare a ripetere meccanicamente quel che si sa già. Magari esistono ancora lavori nei quali questo sia possibile, ma per larga parte si tratta di una convinzione che appartiene ormai al passato: con l’avvento di internet le informazioni hanno iniziato a diffondersi in modo esponenziale, sempre più velocemente, e, un esempio su tutti, cose che sino a qualche tempo fa venivano insegnate tramite corsi adesso vengono date per scontate. E’ quindi fondamentale tenersi costantemente aggiornati, conoscere le novità e saperle usare nel proprio campo lavorativo il prima possibile.

Ecco perché ho trovato l’infografica che vi presento oggi piuttosto interessante: creata da Westminster Bridge Student Accomodation in collaborazione con Urbanest con target studenti, credo possa essere estesa anche a tutti coloro che svolgono un lavoro che non li fa mai smettere di studiare. Pensandoci, l’ultima volta che ho preso appunti dal vivo, pur non essendo in una classe, è stato meno di una settimana fa 😉

L’infografica parte fornendoci alcuni dati interessanti: per esempio lo sapevate che circa il 60% di quel che abbiamo ascoltato viene dimenticato dopo circa 9 ore? E mi dà una conferma che cercavo dai tempi dell’Università: prendere appunti a mano funziona decisamente meglio che utilizzare la tastiera.
La grafica illustra inoltre i diversi metodi per prendere appunti dal vivo: ho scoperto di aver sempre utilizzato l'”Outline Method“, ma proverò presto anche il “Cornell Method” perché mi sembra che possa aggiungere qualcosa di interessante al sistema che già uso (ho trovato il template gratuito, scaricatelo qui).
Continuando a leggere troviamo infine alcuni consigli per il pre e il post appunti che sembrerebbero scontati ma che (almeno io) spesso non vengono messi in pratica.

”The

Quindi studiare, studiare, studiare…ma anche prendere appunti nel modo giusto! Spero possa venirvi utile 😉

(Visited 223 times, 1 visits today)
More from Emanuela Mae Agrini

Postcrossing/4 – Germania, Texas e Cina

Un mese fa Postcrossing, il sito di scambio cartoline da tutto il...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

CommentLuv badge

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.