Sketching Around: 1° Incontro Urban Sketchers Liguria – Varazze (SV)

Ieri, Domenica 15 Maggio 2016, si è tenuto a Varazze il primo incontro del gruppo Urban Sketchers Liguria e io, Midori e colori al seguito, ho partecipato; dalle 9.00 del mattino in poi ci siamo seduti nel mezzo della cittadina del Ponente ligure e abbiamo disegnato architetture, persone, scene di vita quotidiana.

Il movimento Urban Sketchers

Conoscete “Urban Sketchers”?
E’ un movimento internazionale, indipendente e libero che ha come scopo la promozione del valore artistico, educativo e legato allo storytelling del disegno dal vivo e che favorisce l’incontro dei membri che condividono questa passione in giro per il mondo, siano essi nella propria città o in viaggio.
Il movimento è nato nel 2007 e pian piano ha iniziato a popolarsi di persone che hanno vite come le altre ma con un piccolo plus: viaggiano, si siedono al bar, vanno al lavoro, spesso si riuniscono senza mai dimenticare matite, colori e taccuini.
La partecipazione è gratuita, basta solo avere la passione del disegno e seguire le semplici regole del Manifesto:

Urban Sketchers MANIFESTO
—————————————–
1. Disegniamo sul posto, all’aperto o al chiuso, catturando ciò che vediamo con la diretta osservazione
2. I nostri disegni raccontano la storia di ciò che ci circonda, dei luoghi dove viviamo e di quelli dove viaggiamo
3. I nostri disegni sono una registrazione del tempo e dello spazio
4. Siamo fedeli alle scene che osserviamo
5. Utilizziamo ogni genere di strumento e preserviamo il nostro stile individuale
6. Ci sosteniamo a vicenda e disegniamo insieme
7. Condividiamo i nostri disegni online
8. Mostriamo il mondo, un disegno alla volta.

Gli Urban Sketchers sono organizzatissimi: c’è il sito ufficiale, e poi i blog territoriali o personali, gruppi Facebook, profili su tutti i social media, la newsletter e incontri annuali internazionali.
Il claim la dice lunga: “See the world, one drawing at the time“, “Vedere il mondo, un disegno alla volta“. Vi ricorda qualcosa per caso? 😉

La scoperta e il gruppo ligure

Io ho scoperto la loro esistenza circa un anno e mezzo fa e potete immaginare quanto sia stata felice. Avete presente il video dei Blind Melon “No Rain”? Ecco, la sensazione è stata proprio quella: dopo anni di disegno solitario, scoprire che non solo esistono altre persone che si dedicano a questa attività normalmente, ma addirittura un intero movimento internazionale (tra l’altro attivissimo sia offline che sul web: nel gruppo ufficiale i disegni e gli incontri vengono pubblicati a ritmo costante), è stato meraviglioso.

La prima cosa che ho fatto, come potrete immaginare, è stata cercare i gruppi più vicini a me. Tuttavia, nè quello genovese, nè quello di Belfast sembravano essere in attività, quindi per lungo tempo ho continuato a disegnare in solitudine come prima (a parte le serate “Drink & Draw” organizzate dal collettivo LOFT di Belfast).

Poi, qualche tempo fa, sono venuta a conoscenza del neonato gruppo “Urban Sketchers Liguria” e finalmente, complice il mio soggiorno italiano, mi è stato possibile partecipare a una giornata sul campo. Incontrare altre persone che, come me, hanno la passione del disegno dal vivo è stata un’esperienza forte: finalmente ho potuto confrontarmi con altri, curiosare e far domande su tecniche e materiali utilizzati.

I disegni

Ecco, tra una chiacchierata e l’altra, cosa è rimasto sulla mia Midori:

  • ho iniziato a disegnare sul treno, nonostante le poche ore di sonno (galeotta fu la sagra a Ovada la sera prima!), ma sono stata scoperta subito, quindi ho lasciato la signora bionda incompleta.
  • a Varazze abbiamo scelto lo scenario del vecchio palazzo del Comune: Piazza Beato Jacopo da Varagine. Nel disegno una (fastidiosa, lo ammetto) signora che ha urlato al telefono per qualche tempo e un particolare dell’architettura.urban sketchers liguria 1l
  • in Italia è immancabile il gruppo di anziani seduti sulle panchine a chiacchierare o semplicemente a osservare la gente che passa: ottimi modelli.urban sketchers liguria 2l
  • il ritratto di un’altra Urban Sketcher mentre a sua volta mi disegnava; non ho visto il suo lavoro, ma sarei curiosa 🙂
  • il bar in piazza, con sedie coloratissime, è stata occasione per ritrarre una scena che in Italia è la norma: la colazione o il caffè in piazzetta quando il meteo si fa bello.urban sketchers liguria 3l
  • le panchine della piazza mi hanno regalato diverse gioie: mi piace ritrarre le persone, quindi il ricambio continuo di personaggi è stato divertente.
  • infine ci siamo spostati in una seconda piazza di Varazze, quella della Chiesa di S. Ambrogio. Le statue di marmo bianco che spiccavano sul cielo azzurrissimo mi hanno ispirata.urban sketchers liguria 4l

Se siete interessati a Urban Sketchers e a partecipare ai prossimi incontri vi farà piacere avere un po’ di link; eccoli:

Sito ufficiale (lingua inglese)
Pagina Facebook
Gruppo Facebook internazionale
Blog di Urban Sketchers Italia
Gruppo Facebook italiano
Gruppo Facebook ligure

(Visited 864 times, 1 visits today)
More from Emanuela Mae Agrini

UrbanGems, la via più bella non sempre è la più veloce

Il progetto di cui parlerò oggi si chiama UrbanGems ed usa il...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

CommentLuv badge

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.