Live sketching @ OnlyJustMedia Summit 2018 – Belfast

Una giornata di live sketching all'OnlyJustMedia Summit 2018 di Belfast

Il 30 settembre nella fantastica cornice del Titanic Hotel di Belfast si è tenuto l’OnlyJustMedia Summit 2018, una giornata di incontri e talks dedicati ai social media. Durante l’evento hanno preso parola diversi speaker locali e internazionali e il leitmotiv è stato quello della corretta comunicazione sui nuovi media, con una valanga di consigli, case history e strategie. Si è trattato di un evento unico nel suo genere a Belfast, perchè la città nordirlandese, chiusa tra Londra e Dublino, spesso rimane in secondo piano nel campo della comunicazione digitale.

L’idea e l’organizzazione sono di Lucy McMullan (@onlyjustlucy) di OnlyJustMedia, che ha pianificato l’evento passo dopo passo per ben tre anni: dalla scelta della location – l’hotel di lusso sul mare che può vantare una vista sul Titanic Museum di Belfast – agli speaker locali e internazionali, sino agli innumerevoli sponsor che hanno reso l’evento magico.

Io sono andata per rinfrescare un po’ le mie conoscenze social e per fare la prova generale del live sketching della settimana prossima al Festival della Comunicazione di Camogli (yep, ci sarò e ho un fantastico press pass per ritrarre la manifestazione).

Il live sketching: una questione delicata…

Il live sketching è una questione delicata: pur essendo abituata a disegnare in pubblico, a rispondere a chi mi chiede informazioni, a non agitarmi se qualcuno si ferma a sbirciare per un po’, non è mai, mai, mai facile. Ammetto di essere arrivata più di una volta a eventi con l’intento di disegnare e aver lasciato perdere. Anche questa volta non è stata una questione scontata: ero sola, non conoscevo nessuno e per quanto parli bene l’inglese, si tratta di una seconda lingua. Ciò nonostante, mi sono rimboccata le maniche, ho tirato fuori pennelli e colori e mi sono divertita.

…ma che regala immense soddisfazioni

Ne è valsa la pena: ero in seconda fila e senza che me ne rendessi conto avevo un piccolo pubblico alle mie spalle che osservava quel che facevo. Mi hanno fermata in molti e ho ricevuto complimenti meravigliosi, e ho avuto la possibilità di chiacchierare con persone nuove. Strano ma vero, il disegno è un ottimo argomento per iniziare una conversazione.

Disegno e social media talks

La giornata è stata fitta di incontri e ho disegnato quasi ininterrottamente. Nonostante il numero elevato di interventi l’organizzazione è stata impeccabile, con un alternarsi di momenti esperienziali e più leggeri a speech strategici e ispirational, e ovviamente le immancabili pause rinfresco nelle quali ho potuto assaggiare alcune tra le delizie locali: tra gli altri la mia prima ciambella (già, proprio la prima), il delizioso Irish Black Butter recuperato dai libri di ricette medievali irlandesi, il famoso gelato Morelli.

Catturare immagini e parole

Mentre gli speaker parlavano ho provato a immortalare loro e i concetti che volevano trasmettere: fare questo sul momento e in una lingua non nativa è stata una bella sfida, ma sono soddisfatta del risultato.

Be a creator

Tra i miei preferiti lo speech di Gavan Wall riguardante il valore dei contenuti che creiamo, che mi ha ispirata moltissimo:

 

Care and be honest

Un altro intervento del quale sicuramente farò un ottimo uso è quello di Finn Thormeier, che ha regalato alcun esempi pratici per spiccare sui social media sfruttando le vie meno battute:

In realtà tutti gli interventi sono stati interessanti; purtroppo non ho avuto tempo ed energie per coprirli completamente e quindi qualcosina manca, per esempio il Girl Boss Talk (sorry!).

Di seguito la galleria con tutti gli sketch, potete trovare il lavoro completo anche sul mio canale Instagram @maettina. Enjoy 🙂

Questo slideshow richiede JavaScript.

Tutti i disegni che vedete nelle immagini all’interno dell’articolo sono stati eseguiti in questo modo: ritratti e appunti scritti sul momento con pennarello a inchiostro giapponese, pennello a serbatoio e acquerelli; macchie colorate ad acquerello aggiunte e disposizione generale rimaneggiata in seguito digitalmente.

(Visited 57 times, 1 visits today)
More from Emanuela Mae Agrini

Documentario: “Il libraio di Belfast” di Alessandra Celesia McIldruff

“Quanto vorrei essere una cantante” “Sono convinto, Jolene, che se ami una...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

CommentLuv badge

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.